CITTÀ ADATTATE PER COMUNITÀ RESILIENTI

SPAZI VERDI CHE INGURGITANO CEMENTO, QUARTIERI CHE CONSUMANO ENERGIA AUTOPRODOTTA, IMPIANTI PER GESTIRE ACQUE PIOVANE E REFLUE, FORSE ABBIAMO TROVATO LA RICETTA

Al CNR di Bologna i bioclimatologi studiano l’urbanesimo sostenibile

Guarda la video intervista

Approfondimento

Tra Settembre 2013 e Agosto 2014 l’Accademia Italiana di Scienze Forestali ha condotto, per conto di ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), un progetto di ricerca per la costruzione di un inventario nazionale delle foreste urbane e periurbane.

I boschi urbani selvatici sono, invece, delle aree rinaturalizzatesi spontaneamente, cioè delle aree in cui la vegetazione ha letteralmente fagocitato le strutture che vi erano ospitate e che sono state poi abbandonate dall’uomo.

Il bosco di Bologna, con i suoi 20 ettari circa, è il più grande, seguono altri boschi, molto più piccoli, a Padova e Milano.

Il verde che non t’aspetti. Ecco come i Prati di Caprara si sono ripresi un pezzo di Bologna

Guarda la video intervista

LA GRANDE SCOMMESSA DI RIMINI. STOCCARE ACQUA NEL SUO VENTRE, PER SALVAGUARDARE LA BALNEAZIONE

Acque reflue all’ultima spiaggia. Turismo in salvo con le vasche sotterranee di Piazzale Kennedy

Guarda le video interviste

Missione rigenerazione. Il super-Depuratore di Santa Giustina

Guarda la video intervista

LA ‘CATTEDRALE’ DELLA DEPURAZIONE DOVE LE ACQUE SPORCHE DIVENTANO CHIARE

Il processo di depurazione e ultrafiltrazione si avvale di tecnologie all’avanguardia

VIVERE A IMPATTO ZERO.
L’ECOVILLAGGIO CHE ANTICIPA IL FUTURO

Benvenuti a Montale, nel quartiere più adattato che ci sia

Guarda la video intervista

A OGNUNO LA SUA ENERGIA.
LE COMUNITà ENERGETICHE DI QUARTIERE CONSUMERANNO SOLO CIò CHE PRODURRANNO

L’era dell’autonomia. AESS in campo per fondare le comunità energetiche

Guarda la video intervista

Il BUSINESS NON DORME MAI MA DEVE FARE I CONTI CON IL CLIMATE CHANGE

Adattamento delle aziende, ultima frontiera. Il progetto Life IRIS

Guarda la video intervista